Giovedì 27 Aprile 2017
area riservata
ASAPS.it su
Le campagne ASAPS 06/04/2017

UNA CAMPAGNA ASAPS PER LA “RICONQUISTA” E OCCUPAZIONE  DELLA PRIMA CORSIA DI DESTRA IN AUTOSTRADA

 

E’ noto, Isoradio lo ripete fino allo sfinimento, che in Italia l’utilizzo da parte degli automobilisti  della prima corsia nelle autostrade a 3 o 4 corsie è del tutto occasionale. Spesso si vedono la seconda e terza corsia percorse da intenso traffico e la prima quasi deserta e questo accade anche nei giorni festivi con limitatissimo traffico pesante.
Eppure l’articolo 143 comma 5 del Codice della Strada parla chiaro:
“Salvo diversa segnalazione, quando una carreggiata è a due o più corsie per senso di marcia, si deve percorrere la corsia più libera destra; la corsia o le corsie di sinistra sono riservate al sorpasso”
Ma sembra che gli automobilisti non conoscano questa regola o non ne tengano conto. Sappiamo che contestare la violazione di questa infrazione da parte della Polizia Stradale non è semplice ed è rischioso perché fermare un veicolo che viaggia sulla centrale con la corsia di destra libera può realizzare sicuramente condizioni di pericolo.
Ecco perché si deve insistere soprattutto con campagne informative. L’ASAPS ne ha realizzata una in 4 immagini  che verrà pubblicata sui canali informativi dell’associazione: il portale web e le pagine Facebook e Twitter.  Quanti la riterranno utile potranno rilanciarla! (ASAPS)

 

 


>Vedi la campagna immagine n.1

>Vedi la campagna immagine n.2

>Vedi la campagna immagine n.3

>Vedi la campagna immagine n.4

 


 

L’ASAPS lancia un’altra sua campagna su un tema molto sentito e sotto gli occhi di tutti  per chi percorre l’autostrada. Sostenete le nostre battaglie. Divulgatela. Sono 4 immagini con spot diversi.

Giovedì, 06 Aprile 2017
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK