Mercoledì 26 Novembre 2014
area riservata
ASAPS.it su

Un 25 aprile con tanti  incidenti in moto. Una decina le vittime
Ma negli incidenti del fine settimana del 2012 i sinistri mortali dei motociclisti  hanno fatto segnare ad oggi un buon -34% con 61 impatti fatali contro i 93 del 2011

Foto Blaco - archivio Asaps

(ASAPS) Un giornata di festa e il bel tempo sono stati sufficienti per far aumentare drasticamente il numero di incidenti gravi che coinvolgono motociclisti.
Da inizio anno negli incidenti del fine settimana si segnala un bel -34% fra quelli che vedono vittime motociclisti, 61 mortali quest'anno, 93 lo scorso anno. C'è da considerare che nel mese di febbraio per le note abbondatissime nevicate di fatto i veicoli a due ruote sono rimasti quasi ovunque in garage.
E' bastata però una giornata festiva con bel tempo per fare segnare una sequela di una decina di incidenti mortali. Una ecatombe di mortalità su due ruote.
Ne elenchiamo una parte qui sotto, con un nostro appello alla prudenza per i prossimi week end  e per il ponte del primo maggio. (ASAPS)

 

 

 



Rosà, centauro stritolato sotto un camion: è gravissimo
L'incidente è avvenuto ieri, alle 6 e 20. M.Z., 42 anni, ha perso il controllo del suo scooter alla rotatoria di via Tasso ed è finito sotto un autocarro Iveco. 6 ore in sala operatoria tra la vita e la morte

25.04.2012 - Sta lottando tra la vita e la morte M.Z., 42 anni, che ieri mattina è finito con il suo scooter sotto un autocarro Iveco. L'incidente è avvenuto ieri mattina, alle 6 e 20: probabilmente a causa del fondo stradale bagnato, il rosatese ha perso il controllo della moto all'altezza della rotatoria di via Tasso ed è finito sotto il camion, rimanendo stritolato.  Immediatamente soccorso, è stato trasportato al San Bassiano, dove è stato sottoposto ad un intervento di 6 ore. L'uomo sta tuttora lottando tra la vita e la morte.
 
Fonte della notizia: vicenzatoday.it



Si schianta con la moto in centro a San Salvo, muore giovane centauro
SAN SALVO (CH) 25.04.2012 -  Antonello Di Rito, 23 anni di San Salvo, è morto questa notte in seguito ad un incidente stradale. Il sinistro è avvenuto in via Garibaldi, un strada centralissima che il centauro stava percorrendo in sella alla sua Kawasaki 750 che, per fatalità, si è schiantata contro un’Alfa 166. Il giovane è stato trasportato con un’ambulanza del 118 all’ospedale di Vasto ma la corsa è stat inutile dato che il 23enne è deceduto qualche ora dopo. Undramma che ha toccato l’intera cittadinanza in cui si sta svolgendo la campaga elettorale per il rinnovo dell’amministrazione. C’è chi, stamattina, ha proposto di sospenderla per un giorno in segno di lutto.
 
Fonte della notizia: ilpuntoamezzogiorno.it



Scontro con una Micra, motociclista muore ad Ariccia
ROMA 25.04.2012 - Incidente mortale ieri verso le 20 di sera su un tratto della Nettunense nel comune di Ariccia.  Un motociclista di 28 anni, Stefanno Vacca, si è scontrato frontalmente con una Nissan Micra guidata da un uomo che si è subito fermato e ha chiamato i soccorsi. Un'ambulanza ha trsaportato il ventottenne all'ospedale di Albano dove è giunto cadavere. L'incidente è stato rilevato dalla polizia stradale e si è verificato al chilometro 10 e 600 della via Nettunense. Secondo una prima ricostruzione della Stradale l'automobilista della Nissan si era immesso da una laterale sulla via Nettunense pochi secondi prima dell'impatto che è costato la vita al motociclista.
 
Fonte della notizia: ilmessaggero.it



Incidenti stradali: caduta da moto muore travolta da furgone
Sulla statale fra Nago e Torbole, vittima donna di Verona

TRENTO, 25 APR - Una donna di 35 anni di Verona, sbalzata dalla moto condotta dal marito, e' morta travolta da un furgone. L'incidente e' avvenuto lungo la statale 240, nel tratto in discesa fra Nago e Torbole. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, la moto ha tamponato un'auto e la donna e' stata sbalzata dal sellino finendo nella corsia opposta. Proprio in quel momento stava sopraggiungendo un furgone il cui conducente non ha potuto evitare l'impatto. La donna, di cui non sono state ancora fornite le generalita', e' deceduta dopo un lungo tentativo di rianimazione da parte dei soccorritori. Ferite lievi ha riportato il marito, ricoverato al pronto soccorso di Arco.
 
Fonte della notizia: ansa.it



Moto contro auto a Pedrengo Muore centauro di Seriate
Il motociclista stava viaggiando lungo la strada principale che attraversa il paese in sella alla sua Yamaha quando improvvisamente si è trovato la strada sbarrata da una Opel Corsa che usciva da un parcheggio

BERGAMO, 25 aprile 2012 - Un motociclista  ha perso la vita questa mattina nel Bergamasco.  Il centauro si è scontrato contro un'automobile: lo schianto è stato fatale. La trgedia si è consumata intorno alle undici di mattina a Pedrengo. La vittima del drammatico incidente è un 47enne di Seriate. Il motociclista stava viaggiando lungo la strada principale che attraversa il paese in sella alla sua Yamaha quando improvvisamente si è trovato la strada sbarrata da una Opel Corsa che usciva da un parcheggio. Lo scontro è stato violentissimo e il motociclista è morto sul colpo.
 
Fonte della notizia: ilgiorno.it



Paurosa caduta sulla provinciale di Salso: motociclista finisce nella scarpata
Pauroso incidente sulla provinciale che da Salso porta a Pellegrino. L'incidente è avvenuto poco prima delle 15.30 in lcoalità Pietraspaccato, dopo il bivio per Contignaco. Un motociclista ha perso il controllo della due ruore ed è finito a terra, rotolando poi nella scarpata a fianco della strada. Sul posto sono arrivate un'ambulanza della Pubblica di Salsomaggiore e l'elicottero del 118.  Il motociclista ha riportato diversi traumi ma non sarebbe in gravi condizioni.



Falciato da un ubriaco Voghera, muore centauro
Lo scontro in tarda serata. Il 34enne di Rivazzano è stato travolto da una Clio guidata da un 26enne di Voghera positivo all'alcol test. L'ennesima tragedia sulle strade del Pavese

VOGHERA, 24 aprile 2012 - Tragico incidente ieri sera in via Sanzio a Voghera. Uno scontro tra un'automobile e una moto è costato la vita a Claudio Boscarolo, 34enne di Rivanazzano, falciato da una Renault Clio condotta da un 26enne di Voghera, poi risultato positivo all'alcol test. Inutili i tentativi di rianimare il giovane. Un'operazione durata oltre mezz'ora e condotta dal medico del 118 che però non ha salvato la vita al ragazzo. L'ennesima tragedia sulle strade vogheresi. Il 26 febbraio scorso, sempre a Voghera, un cameriere albanese aveva perso la vita in via Kennedy. E il 4 marzo una ragazza di 17 anni, sempre di Rivanazzano, era morta quando la sua auto era volata in un campo.
 
Fonte della notizia: ilgiorno.it


 

Canossa, perde il controllo della moto
muore 36enne di Noceto
Il sinistro sulla provinciale 513, dove intorno alle 16 il centauro ha perso il controllo della propria moto per cause da accertare. Inutili i soccorsi, l'uomo è morto sul colpo
Un uomo di 36 anni di Noceto è deceduto dopo aver perso il controllo della propria moto a Compiano di Canossa, sulla strada provinciale 513. Stando alle ricostruzioni dei carabinieri di Castelnovo Monti il centauro nell'affrontare una curva è finito contro il guard rail. Violentissimo l'impatto che non ha lasciato scampo al 36enne. Inutili i soccorsi del 118.

Fonte della notizia: repubblica.it


 

Schianto con 3 morti condizioni disperate per il centauro ferito
DRAGA DI MOSCHIENA. Doveva essere un sabato in allegria e spensieratezza sulle due ruote per un gruppo di amici lungo la spettacolare costiera Fiume – Pola e invece è stata una giornata di morte, di dolore. Tre motociclisti deceduti, uno in condizioni tuttora critiche, mentre altri tre hanno riportato lesioni più o meno leggere e sono stati già dimessi dall’ospedale di Fiume. È questo il tragico bilancio dello scontro che a Kraj (Riva), nelle vicinanze di Draga di Moschiena, ha coinvolto ben sette motociclisti, di cui cinque tornavano da Laurana e andavano verso Pola e gli altri due salivano in direzione di Fiume. A morire sul colpo sono stati il polesano Branko Madjarevic, 52 anni, il fiumano Marinko Nimac detto Tarik e il 30.enne Klaudio Miletic di Albona. I medici si stanno impegnando al massimo per salvare l’albonese Sasa Kocevar, 27 anni, che ha riportato ustioni gravissime. È in fin di vita e si trova ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Fiume.
Lo scontro a catena ha avuto effetti simili all’esplosione di una bomba, con le moto che procedevano a circa 80 – 90 chilometri orari. Oltre ad accartocciarsi, con frammenti scagliati in tutte le direzioni, cinque mezzi hanno preso fuoco e sono stati completamente distrutti dalle fiamme. L’unico motociclista illeso (ma era indietro di qualche decina di metri perché non riusciva a sorpassare due vetture) è il 28. enne Salvadore Bajramovic di Arsia, ancora fortemente scosso per questo che è il più terribile incidente di sempre nella regione quarnerina per quanto riguarda i centauri. «Mi sono attardato un pò – ha dichiarato ai giornalisti – ma dopo essere uscito dalla curva ho visto una scena che non avrei mai voluto vedere. Fiamme molto alte, corpi esanimi stesi sull’asfalto, alcuni miei colleghi che tentavano di spegnere il fuoco, la gente di Kraj che accorreva con secchi e tubi di gomma per l’acqua». Dalla questura di Fiume è stato comunicato che sono ancora in corso le indagini per appurare le cause del sinistro, che restano sconosciute anche se si suppone trattarsi di alta velocità o di sorpasso azzardato. Ancora da accertare le testimonianze di alcune persone che avrebbero visto i cinque centauri al centro di autentici show con le loro moto, compiuti a Laurana e Medea.


Fonte della notizia: gelocal.it
 

Giovedì, 26 Aprile 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK