Venerdì 24 Ottobre 2014
area riservata
ASAPS.it su
Animali 20/02/2012

S.Agata Militello (ME)
CANI IN AUTOSTRADA, SALVI GRAZIE ALLA POLSTRADA

Doppio intervento della Polizia Stradale di Sant’Agata Militello (ME) nel tratto autostradale della A20 Palermo-Messina, nei pressi dello svincolo di Rocca di Caprileone. Una cagnolina investita ed un’altro pericolosamente vagante tra le auto in corsa.
La prima segnalazione è arrivata giovedì poco dopo le 13.00. Una macchina in transito ha preso di petto la cagnolina, disinteressandosi della sorte del povero animale. La pattuglia della Polizia Stradale ha raggiunto e fermato l’investitore che è stato così sanzionato. Contemporaneamente il Medico Veterinario, dott.ssa Domenica Cardaci, prontamente avvisata, si è precipitata sul posto trasferendo la malcapitata cagnolina nel frattempo messa in sicurezza, presso l’ambulatorio veterinario. Due fratture, ma per fortuna non di quelle peggiori.

Della vicenda si sta ora interessando la LIDA di Patti la quale, tramite la sua Responsabile Marina De Liguori, ringrazia la Polizia Stradale e ricorda altro recente intervento avvenuto nello stesso tratto della A20. In questo caso si è trattato di un cagnetto padronale, Toby. Nonostante l’età non più giovanissima (Toby ha 12 anni), ha voluto provare l’ebbrezza della fuga. Per quattro giorni di lui non si è avuta più alcuna notizia. Vani i tentativi della famiglia di poterlo rintracciare. Appelli, volantini, ricerche nell’intero comprensorio. Nulla. Toby sembrava essere stato inghiottito dal nulla. Poi, ancora l’autostrada. Toby, per fortuna, viene avvistato dalla Polizia Stradale.
Terrorizzato, scappava da una carreggiata all’altra sotto la pioggia a dirotto. Rischiava di finire ucciso e di causare, oltretutto, un brutto incidente. Solo la professionalità della Polizia Stradale ha impedito il peggio, riuscendo infine a prendere in braccio Toby, terrorizzato e zuppo d’acqua. Subito la chiamata alla LIDA di Patti. Tindara e Lucina, due delle volontarie, si sono così fatte trovare innanzi al rifugio pronte ad accogliere Toby all’arrivo della pattuglia della Polizia. In poco tempo, il cagnolino è stato così asciugato e rifocillato. Poi “l’abbraccio con la famiglia umana“, dicono alla LIDA di Patti.
“La pattuglia nel frattempo aveva dovuto riprendere servizio – riferisce a GeaPress Marina De Liguori – ma anche a nome dell’intera famiglia di Toby, ringrazio sentitamente la Polizia Stradale. Senza il loro intervento i due cagnetti avrebbero sicuramente fatto un brutta fina, senza considerare come in autostrada poteva veramente succedere di tutto“.
L’unica nota dolente è invece indirizzata ai Comuni e alle ASL, purtroppo ancora non pronti, secondo la LIDA di Patti, ad affrontare emergenze ed ordinario, nonostante gli specifici compiti attribuiti dalla legge. Insomma, qualche dubbio sull’efficienza di chi deputato per legge, forse potrebbe anche sorgere.
Intanto, grazie alla Polizia Stradale, alla dott.ssa Cardaci ed ai volontari della LIDA, due casi dai potenziali risvolti ben più drammatici rispetto a quanto già successo, sono stati risolti o comunque avviati a soluzione.

 

da amicipolstrada.blogspot.com

 

 

Lunedì, 20 Febbraio 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK