Giovedì 22 Giugno 2017
area riservata
ASAPS.it su
Comunicati stampa 02/09/2011

Centocinquant’anni di storia dell’Italia Unita vista attraverso le regole della strada
Dai regolamenti di fine ’800 ai codici del ’900

di Giuseppe Franco
Un testo ricchissimo di immagini storiche e di informazioni
In anteprima su questo portale
 

31949


 

(Asaps) Anche l’Asaps non poteva mancare l’appuntamento con la celebrazione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, tanto più che proprio nel 2011 l’Associazione compie i suoi primi 20 anni e celebrerà l’evento con un convegno a Forlì il prossimo 28 maggio.
Quale miglior modo per celebrare i 150 anni dell’Unità se non un tuffo storico ed originale nelle regole della strada che hanno arbitrato la mobilità del nostro Paese dal 1861 al 2011?
Ecco che abbiamo deciso di pubblicare il testo
Centocinquant’anni di storia dell’Italia Unita vista attraverso le regole della strada
Dai regolamenti di fine ’800 ai codici del ’900

L’autore è il dr. Giuseppe Franco Sostituto commissario della Polizia Stradale già comandante della Sottosezione di Montecatini e attualmente al Servizio Polizia Stradale del Ministero dell’Interno a Roma.
Un testo ricchissimo di immagini storiche e di contenuti originali che sorprenderanno i lettori per gli aspetti spesso sconosciuti della evoluzione delle norme della strada dai primi Regolamenti dell’800 ai 5 codici del ’900 (1923 - 1928 -1933 - 1959 - 1992).
Il testo di 70 pagine sarà stampato a cura di Asaps e distribuito gratuitamente ai referenti e agli invitati in occasione della celebrazione del 20° Anniversario dell’associazione il 28 maggio a Forlì.

In anteprima su questo portale potete visionare tutto il testo.

Il Comunicato stampa di presentazione

Leggi il testo

 

 




L’Asaps celebra il 150° con la pubblicazione di un testo originale

Venerdì, 02 Settembre 2011
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK